Tutte le news

FEDERFARMA.CO RINNOVA IL COMITATO TECNICO PROFESSIONALE E VALORIZZA IL FARMACISTA

Valorizzare la professionalità e il ruolo della figura del farmacista, rendendolo sempre più centrale nei processi decisionali, propositivi e valutativi relativi ai prodotti a marchio Profar. È questo uno degli obiettivi del Comitato Tecnico Professionale di Federfarma.CO, composto dai farmacisti indicati dalle consociate, che è stato recentemente rinnovato. A raccontarlo a F-Online Alessandro Rosso, direttore marketing di FederFARMA.CO.

 

«Una delle linee di indirizzo che Federfarma.CO si è data», spiega Rosso, «è quella di calare prodotti e listino di Profar sulle esigenze, in continua evoluzione, del paziente e del farmacista al banco. Per questo, recentemente, abbiamo voluto valorizzare ancora di più il coinvolgimento delle consociate e soprattutto della componente professionale da loro espressa nella definizione dell’offerta e abbiamo rinnovato il Comitato Tecnico Professionale di Federfarma.CO. Si tratta di un organo consultivo che può essere coinvolto durante la fase di progettazione e di valutazione di nuovi lanci e prodotti a marchio Profar e nella definizione del listino. I farmacisti del Comitato Tecnico Professionale, per esempio, possono essere coinvolti nei test di nuovi prodotti – come è stato per la linea Avanterra – dando un prezioso contributo che ci permette di intercettare anche tutte quelle piccole esigenze che emergono solo dall’utilizzo quotidiano di un prodotto e che solo una figura esperta, competente e preparata come il farmacista può interpretare».

 

 

Il Comitato «è uno strumento utile anche per intercettare idee innovative che possono essere formulate da chi è in contatto, giorno dopo giorno, con il paziente, ma anche per valutare nuove proposte, che con frequenza, arrivano sui nostri tavoli, con l’obiettivo di renderle il più possibile vicine alle esigenze emergenti, ai bisogni non ancora soddisfatti della popolazione».

 

 

Il coinvolgimento «della componente professionale espressa dalle consociate è di particolare importanza perché consente di avere un feedback costante sui nostri prodotti, mettendo in risalto un senso di appartenenza da parte dei farmacisti e dei pazienti».

 

I componenti del Comitato

– Romano e Capozza per Cef;

– Morelli e Cappelletti per Unifarm;

– Golinelli R. e Salsano per Farmacentro;

– Giovinazzi e Papagno per Farla.

 

 

Riproduzione riservata di F-online